Nicola Costa - Ritratto di un'isola

A CATANIA LO SPETTACOLO TEATRALE “RITRATTO DI UN’ISOLA”. MEMORIA, CULTURA E LEGALITÀ

A Catania il Teatro non è solo spettacolo. Sabato 2 luglio (inizio ore 21:00) e domenica 3 luglio (inizio ore 20:00) torna in scena lo spettacolo teatrale “Ritratto di un’isola“, scritto e diretto da Nicola Costa, attore, regista e drammaturgo catanese, nonché Direttore artistico presso Centro Studi Teatro e Legalità – Laboratorio Teatrale Accademico Permanente.

Lo spettacolo è ospitato dal Centro ZO di CataniaCentro Culture Contemporanee.

Un viaggio tra legalità e cultura nel trentennale delle stragi di Capaci e Via d’Amelio. Sul palcoscenico ad esibirsi Auteri Patrizia, D’Agosta Tiziana, Cosentino Tiziana, Di Martino Daniele, Calisto Marco, Knish, La Cava Noemi, Pistorio Adriana, La Russia Giuliana, Verde Nicholas, Zeey, Sembasile Marco.

Nicola Costa: “Ogni volta che ho la possibilità di rimettere in scena il mio “Ritratto di un’isola” vengo travolto da una incredibile emozione e da un senso di responsabilità che rende questo spettacolo molto diverso da tutti gli altri.

Per me è sempre stato un viaggio nella storia della nostra antica Trinacria, da Omero ai giorni nostri, tra letteratura e cronaca, alla ricerca della speranza e della riflessione più profonda orientata ai migliori esempi di lotta alla mafia quali Falcone, Borsellino, Dalla Chiesa, Chinnici, Impastato, Livatino, Don Puglisi, Fava.

Quest’anno commemoreremo tutti loro nel trentesimo anniversario delle stragi di Capaci e via D’Amelio e, soprattutto, celebreremo il loro grande esempio.”

Ringrazio per la dedizione, la sensibilità e l’impegno tutti i ragazzi del Centro Studi Teatro e Legalità – Laboratorio Teatrale Accademico Permanente che, tra mille difficoltà, non hanno mai buttato la spugna credendo nel significato contributivo del teatro contemporaneo, di memoria e di denuncia.”

Per info e prenotazioni: 345.3757839 e 329.7379052

Nicola Costa - Ritratto di un'isola
Ritratto di un’isola – scritto e diretto da Nicola Costa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *